mercoledì 30 settembre 2009

Le paritarie cattoliche rivendicano maggiori fondi


Rivendicando il minor costo rispetto alle statali le paritarie (cattoliche al 99% sopratutto per le materne) chiedono maggiori fondi statali, il dramma è sempre l'assenza di un adeguata offerta di scuole materne statali

No.DataTestataPaginaArticolo
Rubrica: PARITA' SCOLASTICA
130-09-2009Avvenire  10TRIVENETO, ALLARME PARITARIE UN TERZO A RISCHIO CHIUSURA
230-09-2009Corriere Del Veneto Distribuito Con Corriere  2PARITARIE, L'ALLARME DI SCOLA "MATERNE A RISCHIO CHIUSURA"
330-09-2009Il Gazzettino  19"RISCHIA DI CHIUDERE UNA SCUOLA CATTOLICA SU TRE"
430-09-2009La Repubblica - Edizione Bologna  4VECCHI: "PRONTI ALLA LOTTA SINDACALE"

martedì 29 settembre 2009

Scuola confessionale e laicità di facciata





Alla fine è solo una questione di soldi, le materne cattoliche chiedono finanziamenti in nome della sussidiarietà (e dell'inerzia dello stato nell'assicurare i servizi indispensabili ad una comunità), le scuole non riescono a garantire l'insegnamento alternativo in quanto mancano dei fondi che non vengono garantiti dallo stato

Rubrica: RELIGIONE
129-09-2009Corriere Di Bologna Ditribuito Con Corriere  4SCUOLA, IL RICHIAMO DI AIELLO: "PAR CONDICIO PER CHI FA RELIGIONE MA ANDARE IN TRIBUNALE E' INUTILE"
229-09-2009L' Unita' Ed.Bologna/Emilia Romagna  50/51"SCUOLA, 32 MILIONI INUTILIZZATI" SERVONO PER "L'ORA ALTERNATIVA"

e nel frattempo l'avvenire lancia un suggerimento su come facilitare la sussidiarietà in nome dell'emergenza educativa

Rubrica: PARITA' SCOLASTICA
129-09-2009La Repubblica - Edizione Bologna  3IL COMUNE FRENA. LE AVANCE DELLA CURIA NIENTE COMMISSIONE MISTA. SULLA SCUOLA

In sintesi, lo stato non appronta i servizi necessari alla comunità, questi servizi vengono svolti da enti confessionali (con danno ad una formazione plurale degli alunni) che chiedono soldi allo stato oltre quelli che già ricevono dai privati e dalle varie tasse "confessionali" 8x1000, oneri secondari, sconti fiscali ecc ecc.
E poi ci si chiede perché l'Italia non è un paese normale.

lunedì 28 settembre 2009

La trappola della sussidiarietà



In sintesi, per chi non l'avesse ancora capito, il principio di sussidiarietà è il grimaldello per impadronirsi della pubblica istruzione laica e statale, già è servito per evitare che si formassero luoghi d'incontro laici e statali lasciando tutto in gestione agli oratori. Purtroppo tutti i partiti non sembrano (o non vogliono) rendersi conto di questo rischio e s'infilano in una trappola da cui è difficile uscire.

Diciamo forte e chiaro che il principio di sussidiarietà non deve diventare una scusa per lo stato per non fare il suo dovere verso tutti i cittadini.

Rubrica: PARITA' SCOLASTICA
128-09-2009Il Bologna  16SCUOLA, LE RICHIESTE DI CAFFARRA NON PIACCIONO A SINISTRA E AI LAICI
227-09-2009La Stampa  3"E' LA FINE DELLE TENSIONI FRA VATICANO E GOVERNO"
327-09-2009Il Resto Del Carlino  8/9BOLOGNA - "LA CAPACITA' EDUCATIVA DELLA CHIESA AL SERVIZIO DELLA SOCIETA'"
427-09-2009Il Resto Del Carlino  9BOLOGNA - "LA PRIORITA' VA AL SETTORE PUBBLICO PLURALISTA E LAICO, CHE ACCOGLIE TUTTI"
527-09-2009La Repubblica - Edizione Bologna  2/3CAFFARRA RIVENDICA LA PARITA' "LA LIBERA SCELTA DELLA SCUOLA SIGNIFICA SOLDI ALLE PRIVATE"
627-09-2009La Repubblica - Edizione Bologna  2"COFFERATI NON DIEDE IL PATROCINIO"
726-09-2009L' Osservatore Romano  6LA CARTA FORMATIVA DELLA SCUOLA CATTOLICA DELL'INFANZIA
826-09-2009Il Giornale Di Brescia  13IL MINISTRO GELMINI ALLA SAN BENEDETTO: SUOLA, GUARDA AL FUTURO
926-09-2009L' Unita' Ed.Bologna/Emilia Romagna  53"RISORSE PER LE CATTOLICHE, NEL GRUPPO E NEL PARTITO NON CI SONO PROBLEMI"


Sul fronte dell'Insegnamento della Religione Cattolica ogni occasione è buona per ribadire il totale disinteresse per occuparsi di problemi in maniera informata e non ideologica

Rubrica: RELIGIONE
127-09-2009Corriere Di Rieti E Della Sabina  18"APPOGGIATE IL MINISTRO GELMINI"

venerdì 25 settembre 2009

Insegnamento alternativo un diritto da garantire







Da più parti aumenta la richiesta di avere una vera alternativa all'Insegnamento della Religione Cattolica, basterebbe garantire i docenti ma questo non avviene


la necessità della garanzia di un insegnamento plurale e non confessionale oltre a creare nuovi posti di lavoro garantirebbe un diritto costituzionale e legislativo.



1
25-09-2009
Il Secolo Xix
  28
L'ALTERNATIVA ALL'ORA DI RELIGIONE E' LA STRADA
2
25-09-2009
Il Secolo Xix
  28
L'IMAM: "UTILIZZIAMO I MEDIATORI CULTURALI ANCHE NELLE CLASSI"


a Genova è lo stesso rappresentante della curia a lamentarsi della mancanza di un alternativa mentre l'Imam mette a disposizione i mediatori culturali.....

Ma sempre in questi discorsi ci si dimentica dei figli dei non credenti e si confonde l'appartenenza religiosa dei genitori o della comunità di appartenenza con quella degli studenti.

Gli increduli in italia sono quasi 10 milioni non si capisce perché debbano essere sistematicamente ignorati

dalla tabella riassuntiva scopriamo che alle scuole medie si fa 1 ora e mezza la settimana di IRC

L'UAAR s'impegna da tempo sul progetto ora alternativa e invitiamo tutte le associazioni e le persone interessate a questo fondamentale diritto dei nostri figli a partecipare a tale progetto

mercoledì 23 settembre 2009

Rassegna Stampa IRC e IA





Ed ecco la rassegna stampa di oggi, come si vede l'impegno e la determinazione danno i loro frutti

123-09-2009L' Unita' Ed.Bologna/Emilia Romagna  54/55RELIGIONE L'ORA RIMANE SENZA ATTIVITA' ALTERNATIVE
223-09-2009La Repubblica - Edizione Bologna  2A SAN GIOVANNI PREGHIERE ALL'ASILO DOPO IL TAGLIO DELLA SEZIONE STATALE
323-09-2009Il Bologna  19E' GUERRA DI RELIGIONE TRA I BANCHI ULTIMATUM PER ASSUMERE I PROF

un complimento a tutti gli attivisti Bolognesi (UAAR e non) ma sopratutto a Roberto Grendene (coordinatore del Circolo UAAR di Bologna) :)

L'Unità nomina enpassant l'UAAR vicino a valdesi e comunità ebraiche :)
Il Bologna nomina Roberto Grendene e l'UAAR (che definisce pungente :)

martedì 22 settembre 2009

Rassegna Stampa IRC




Ecco gli articoli di questi giorni sulla questione IRC sempre più spesso viene posta la questione della mancanza di docenti per l'insegnamento alternativo a quello della religione cattolica

uno scandalo tutto italiano visto che la stessa legge che istituisce l'IRC prevede il diritto di frequentare l'Insegnamento Alternativo se così si decide ma non ci sono i fondi, non ci sono i professori non c'è la volontà politica di risolvere questo problema e si gioca a scaricabarile

20-09-2009
Il Manifesto
  10
21-09-2009
Il Bologna
  16

venerdì 18 settembre 2009

Rassegna Stampa



No.
Data
Testata
Pagina
Articolo
Rubrica: RELIGIONE
1
18-09-2009
E Polis Milano
  6
LA SCUOLA E LO STATO CHIERICHETTO
2
18-09-2009
La Voce Repubblicana
  1
COSI' SI RITORNA ALLO SCONTRO CON I SANFEDISTI
3
18-09-2009
Left - Avvenimenti
  72/73
LA LAICITA' NON E' UNA BESTEMMIA *
4
18-09-2009
City Ed. Milano
13
DIFENDO LA LIBERTA' DI NON CREDERE IN DIO **

* Intervento di Maurizio Turco (PD/radicali e anticlericale.net) e Raffaele Carcano
** Intervista ad Adele Orioli






No.
Data
Testata
Pagina
Articolo
Rubrica: RELIGIONE
1
17-09-2009
Il Giornale
  10
"HA DIFESO LA CRISTIANITA', IL CROCEFISSO E IL PRESEPE" PREMIATO CALDEROLI
2
17-09-2009
Il Giornale Ed.Milano
  49
SCUOLA,ALLE SUPERIORI UNO STUDENTE SU DUE SALTA L'ORA DI RELIGIONE *
3
20-09-2009
Famiglia Cristiana
  50
CHI NON VUOLE IL RUOLO PUBBLICO DELLA RELIGIONE?


*dati molto interessanti, a Milano alle superiori il 57% non frequenta l'IRC!






No.
Data
Testata
Pagina
Articolo
Rubrica: RELIGIONE
1
15-09-2009
L' Osservatore Romano
  4/5
LA RELIGIONE HA UN RUOLO CENTRALE E UNICO NELLA SOCIETA' E PER IL SUO SVILUPPO
2
15-09-2009
La Repubblica
  46/47
ORA DI RELIGIONE.
3
15-09-2009
Giornale Di Bergamo
  4
IL VOTO ANCHE PER RELIGIONE

LIBERI DI NON CREDERE 19 settembre 2009 aggiornamenti

Vi aspettiamo numerosi alla manifestazione di Sabato 19 settembre

vi chiedo di pubblicizzare al massimo l'evento

Novità:
Concerto annullato (comunicato stampa) il meeting si svolgerà come previsto!

articoli sulla stampa
"Difendo la libertà di non credere in Dio" su City del 18 settembre 2009
"La laicità non è una bestemmia" su LEFT del 18 settembre 2009


dalle 15 a piazzale Ankara nei pressi dello stadio Flaminio


PROGRAMMA DEL MEETING
ore 14:30 Ritrovo nell’area antistante lo stadio Flaminio (Piazzale Ankara) a Roma (vedi come raggiungere il meeting)


Ore 15:00 Interventi sul palco di testimoni di piccole e grandi battaglie laiche


Presentazione: Adele Orioli, responsabile iniziative giuridiche UAAR
Assistenza laica: Anna Maria Pozzi (Torino) / Fania Zanforlin (Treviso)
Campagna ateobus: Giorgio Villella (Padova)
Campagna oneri: Roberto Grendene (Bologna)
Clero a scuola: Luciano G. Calì (Grosseto)
Crocifissi fuori luogo: Franco Coppoli (Terni)
Finanziamenti alle chiese: Silvio Manzati (Verona)
Marcatura Territoriale: Dino Di Tinco (Ginosa, Taranto)
Ora Alternativa: Rosalba Sgroia (Roma)
Nuove Chiese: Paolo Gelmo (Bolzano)
Religione in TV: Francesco D'Alpa (Catania)
Sbattezzo: Pier Giorgio Nicoletti (Cosenza)
Sale del commiato/funerali civili: (a cura del circolo UAAR di Venezia)
Scienza: (a cura del circolo UAAR di Varese)
Scuola/educazione: Fabio Milito Pagliara (Salerno)
Testamento Biologico: Bruno La Piccirella (Genova)
Vilipendio: Manlio Padovan (Rovigo)
Estero: Vera Pegna (ambasciatrice FHE presso OSCE) / Julien Houben (responsabile esteri UAAR)


Ore 17:00 Interventi sul palco:
Omosessualità:  Franco Grillini
Pari opportunità: Laura Balbo, presidente onorario UAAR
Il diritto di essere scettici: Carlo Flamigni, presidente onorario UAAR
Bioetica: Valerio Pocar, presidente onorario UAAR
Ateismo ed etica laica: Margherita Hack, presidente onorario UAAR (videointerevento)
Ateismo: Piergiorgio Odifreddi, presidente onorario UAAR (videointerevento)
Conclusioni: Raffaele Carcano (segretario UAAR)


ANNULLATO IL CONCERTO


In relazione al recente attentato in Afghanistan, il Comitato di

coordinamento dell'UAAR ha deciso di annullare il concerto previsto per

la sera del 19 Settembre a Roma.

Una decisione non facile, presa in mezzo ad un insieme di considerazioni
che pesavano anche in senso contrario.

Si svolgerà invece come da programma il meeting Liberi di non credere,
sabato 19 settembre dalle ore 14:30 (e la deposizione della corona a
Porta Pia, l'indomani, ore 9:30, durante la cerimonia ufficiale per il
XX Settembre).

Roberto Grendene
a nome del Comitato di coordinamento UAAR




A conclusione del meeting e fino alle 23:00, 
concerto gratuito per la commemorazione del XX SETTEMBRE con:
- Paolo Ferrarini
- Just for Jam
- Banda Putiferio
- RATTI DELLA SABINA
Durante la serata sonetti di 
Francesco Burroni e monologhi di Francesca Fornario

L'indomani, XX Settembre dalle ore 9:30 deposizione di una corona alla cerimonia ufficiale presso la Breccia di Porta Pia in Corso Italia.

mercoledì 16 settembre 2009

Nuvola di tag del sito nazionale UAAR

 



alcuni browser non visualizzano la nuvola che è interattiva e consente di cliccare sulle parole in essa contenuta, per darvi un'idea di come appare ecco di seguito una foto di detta nuvola


Nuvola di tag del nostro blog

 



alcuni browser non visualizzano la nuvola che è interattiva e consente di cliccare sulle parole in essa contenuta, per darvi un'idea di come appare ecco di seguito una foto di detta nuvola


Cerca nel blog

NASA Image of the Day